“Alla mia tavola”, il libro per apparecchiare come Csaba dalla Zorza

“Alla mia tavola” è il nuovissimo libro di Csaba dalla Zorza, nota conduttrice, scrittrice e maestra di bon ton. 16 tavole diverse e più di 80 ricette organizzate su base stagionale, per riscoprire, sotto la guida di Csaba, l’arte del ricevere.

Continue reading ““Alla mia tavola”, il libro per apparecchiare come Csaba dalla Zorza”

Non usiamo oltre l’80% degli abiti che compriamo

Il dato è di quelli destinati a far discutere o, almeno, riflettere. In Italia, oltre l’80% dei vestiti che compriamo non vengono usati. E’ uno dei dati che emerge da uno studio su 20 paesi realizzato da una società tedesca di traslochi, Movinga. Continue reading “Non usiamo oltre l’80% degli abiti che compriamo”

Birkenstock, la scarpa brutta che ha conquistato la moda

Birkenstock, la scarpa brutta che ha conquistato la moda. || Una cosa che amo del mondo della moda è la sua straordinaria capacità di sovvertire anche quelle che sembravano verità assolute. Il potere di far diventare bello, desiderabile e di assoluta tendenza anche il capo o l’accessorio che mai avremmo pensato di acquistare.

Con i sandali Birkenstock è andata un po’ così. Non si distinguono per bellezza o eleganza, possiamo tranquillamente ammetterlo. Li abbiamo criticati un po’ tutte, magari vedendole ai piedi di ignari turisti. Le abbiamo osservate guardinghe, pensando che “va bene stare comode, ma…”. Le abbiamo bistrattate, e avremmo giurato col sangue che mai una scarpa del genere avrebbe trovato un posto nei nostri armadi.

Poi, d’un tratto, la svolta. Continue reading “Birkenstock, la scarpa brutta che ha conquistato la moda”

Digital Detox, come fare a riprendersi il proprio tempo

Poche, semplici regole per iniziare a fare “digital detox” | Viviamo in una società che ci pretende sempre connessi, che ci obbliga a rispondere rapidamente a tutti i messaggi che riceviamo, a non abbassare mai la soglia di attenzione nei confronti degli accadimenti “digitali”, ai quali sembriamo attribuire un’importanza sempre maggiore.

“Recintare”, in un certo qual senso, la propria vita dalle continue incursioni perpetrate da notifiche di ogni tipo è divenuta una necessità. Ritrovarsi a tarda sera a rispondere ad e-mail e messaggi che potrebbero (e dovrebbero) tranquillamente aspettare la mattina successiva non può essere considerata la norma. Continue reading “Digital Detox, come fare a riprendersi il proprio tempo”