Don’t care!

 

madonna hairy

Lei è una di quelle che provocano da una vita. Si sa.

Si è permessa di tutto, ha lanciato ogni sorta di moda, ha sdoganato ogni forma di idea bizzarra che le venisse in mente, ha fortemente impresso il suo nome su cose oggi definite cult.

(more…)

Cruciani apre a Taormina e lancia un nuovo braccialetto

cruciani taorminaE’ stato inaugurato ieri a Taormina il primo monomarca Cruciani della Sicilia, dedicato ai braccialetti colorati in pizzo macramè, recentemente divenuti di grande tendenza fra giovani e meno giovani. L’apertura dello store Cruciani C di Taormina è stato celebrato con la presentazione di una limited edition del nuovo braccialetto con il tema “pirata”. Inoltre, l’evento di inaugurazione, per pochi e selezionati ospiti, è stato caratterizzato da un concerto privato di Edoardo Bennato.

Un fenomeno, quello dei braccialetti in macramè, che non si arresta da più di un anno, da quando, nell’estate 2011, nella boutique Cruciani di Forte dei Marmi si registrarono per oltre 60 giorni code interminabili di persone che affollavano il negozio pur di accaparrarsi uno o più colori del braccialetto dell’estate. Da allora, la tendenza contagia in breve tempo tutta Italia, ma anche altri paese europei, America e Giappone. Il debutto ufficiale a Milano avviene in occasione della Vogue Fashion Night Out, anche qui con un’edizione limitata creata in occasione della settimana della moda milanese.

(more…)

Boho style: il look per l’estate

boho styleVestire “Boho” è la nuova tendenza per l’estate: uno stile fresco e semplice, che richiede però un particolare gusto nel mixare i capi e un pizzico di spericolatezza.

 

Recentemente, sfogliando le riviste di moda, si sente molto parlare di “Boho Style”, fusione dei termini bohémien e hippy. Per gli occhi più esperti, poi, guardando le sfilate delle collezioni moda Primavera/Estate 2012, è facile rinvenire continui rimandi a quello stile che, già nel 2000, conquistò molte star. Shiluette a pigiama, stampe, decorazioni, fantasie vivaci, rafia: moltissimi designer di moda hanno largamente attinto a questo intramontabile serbatoio di idee chiamato “Boho” per ricreare, mixando, dei look che ci trasportino subito dentro un’allegra atmosfera estiva. Per fare qualche esempio, nei primi anni del 2000 furono elette ad icone dello stile Boho la modella Kate Moss e l’attrice Sienna Miller (nella foto), accomunate da un gusto un po’ hippy e un po’ gitano nel modo di vestire: tuniche, gilet, stivali da cowboy, ampie e lunghe gonne. Look che rappresentano libertà e comodità, eredità dei viaggiatori del passato e di coloro che amavano passare la maggior parte del tempo all’aria aperta.  (more…)

Olivia Palermo e la moda: la borsa di Zara

La qualifica più ricorrente che il web le attribuisce è quella di “socialitè”. Il termine, molto in voga ultimamente, si riferisce alle persone che passano larga parte del proprio tempo a girovagare fra eventi mondani, a fare la comparsa fra party esclusivi e luoghi ben frequentati da gente che conta, fotografi e stampa. Stiamo parlando di Olivia Palermo che, però, facendo la socialitè, ha anche trovato il modo di divenire un’icona di stile. Il suo gusto nell’abbigliarsi non può, in realtà, essere messo in dubbio e sono frequenti gli episodi in cui celebri riviste di moda pubblicano le sue foto, osannandone la classe.

Ad esempio, nel 2010, per tutto il mese di aprile, i look di Olivia venivano mostrati all’interno della versione online di Vogue UK. Una foto al giorno, con dettagliata descrizione dei capi indossati e della loro provenienza: ottima fonte di ispirazione per tutte le fashioniste che la seguono devotamente.

Oggi ci occupiamo di lei per riportare l’ottimo connubio fra brand di marca e low cost che la bella Olivia ha recentemente saputo mettere in campo. Affezionata acquirente anche di marchi come TopShop, H&M o ASOS, nella foto, che la ritrae per le strade di New York, Olivia sceglie una capiente borsa di Zara per completare uno dei suoi look. In pelle di bufalo con rivestimento in cotone, la borsa fa parte della collezione Primavera/Estate 2011 ed è in vendita negli store della catena Zara ad un costo di circa 120 euro. E’ disponibile anche in color nude e in rosso, oltre che nella nuance cuoio scelta dalla Palermo.  Gli atri accessori del look sono degli occhiali da sole firmati Tom Ford, un foulard a pois bianco e nero e degli orecchini con delle perle. Un equilibrio che può dirsi perfetto.

Uomini in gonna: tutti come Marc Jacobs?

Spesso, gli stilisti amano andare al di là delle passerelle con le loro bizzarrie. E testarle sulla propria pelle. A volte il risultato, analizzato con l’elasticità mentale concessa a chi vive in un mondo in perenne mutamento, può anche non dispiacere. Dubito però che, fatta la dovuta eccezione per il kilt scozzese (in poche e giustificate occasioni), si possa accettare di buon grado l’uomo in gonna.

Anche se l’uomo in questione è il talentuoso Marc Jacobs, designer del marchio che porta il suo nome, Marc by Marc Jacobs, e direttore creativo di Louis Vuitton, il dubbio rimane. Qualche giorno fa, Jacobs è stato infatti fotografato per le strade di New York con indosso una mise composta da parka, maglioncino blu, camicia immacolata. Fin qui tutto bene.

A completare il look: gonna, zeppe, calzino corto bianco e arancione fluo. La gonna, modello tubino, e l’originale zeppa sono griffate Prada, peccato che appartengano entrambe alla collezione femminile. Per non farsi mancare nulla, lo stilista ha pensato di abbinare anche una bella borsa Birkin di Hermès. Il risultato lascia piuttosto perplessi e pone ancora una volta l’attenzione su quella sottile linea di confine che separa stravaganza ed eccesso.

Per fare un altro esempio, alle sfilate milanesi l’eccentrica Anna Dello Russo si era presentata con in testa due enormi ciliegie.

Il risultato è più o meno quello ottenuto da Marc Jacobs: se ne parla, non importa in che modo. In realtà, non è affatto la prima volta che Jacobs si mostra in gonna, ha già sfoggiato questo capo in altre occasioni mondane, senza alcun imbarazzo.

Uomini, a ben guardare, la cosa più ovvia da dire è che il vostro fisico ben poco si adatta a questo capo. Se poi siete dotati della stessa straripante personalità di Marc Jacobs, potete anche provarci…