Alberta Ferretti Forever – la collezione sposa 2011

Presentata in occasione della Haute Couture a Parigi, nel Salon Psyché dell’Hotel Ritz, la prima collezione di abiti da sposa di Alberta Ferretti conferma nell’eleganza e nei tratti distintivi la sapiente arte creativa di questa stilista.

La collezione si chiama Alberta Ferretti “Forever” ed è composta da quattordici abiti, tutti bianchi, interamente cuciti  e ricamati a mano in Italia. Si passa dalle linee più classiche, ai tocchi teatrali, dal lungo al corto, dalle spettacolari gonne in tulle alle piume, ma non manca mai quell’essenza romantica e femminile che contraddistingue ormai la Maison.

Già in passato la Ferretti aveva creato degli abiti da sposa, ma questa esclusiva capsule demi-couture racchiude meglio, in un unico progetto, “il sogno, la magia che un abito da sposa deve evocare in  un momento speciale”. Sollecitata dalla clientela internazionale, Alberta Ferretti ha accolto la sfida di creare questi abiti speciali e ha sapientemente scelto di presentarli in una cornice che ne esalta il fascino.

In questa prima collezione ogni abito ha il nome di un fiore: la rosa, il mughetto, il narciso, il tulipano, l’anemone, il giglio, la magnolia, la gardenia, il non ti scordar di me, la camelia, il glicine, l’artemisia, la dalia e la peonia perché “i fiori sono simbolo di leggerezza, freschezza e poesia”.

Oltre ai lunghi abiti principeschi, dai volumi importanti, la collezione è composta anche

da abiti fluttuanti, che accarezzano la silhouette, abiti a colonna e anche abiti corti impreziositi da ricami che richiedono per la realizzazione da un minimo di 30 ad un massimo di 80 ore di lavoro. I ricami, realizzati in esclusiva, monocromi e delicati, sono fatti di perle, Swarovsky cabochon e hanno fili di argento e platino che illuminano i vestiti come gioielli, rendendoli ancora più fiabeschi.

I tessuti, preziosi e impalpabili, sono mousseline di seta, tulle (anche 80 metri per una gonna), satin o mikado di seta.

Merita di essere visto anche il breve video di presentazione della collezione (lo trovate a questo link: http://www.youtube.com/watch?v=kl6pzBpyCxQ), che è in grado di restituire, grazie alle immagini in movimento, la leggerezza e la luminosità delle stoffe utilizzate.